Workshop di Marianna Santoni.

Dalle impostazioni della fotocamera allo sviluppo: tutto quello che dovete sapere sul sensore della vostra fotocamera e i vostri RAW per ottenere la migliore qualità, nitidezza e gamma di colori.

A chi è rivolto questo corso

Questo corso è tanto indispensabile quanto facile da seguire, e rappresenta un vero spartiacque nella propria produzione fotografica: all’apparenza si ha l’impressione di pagare la quota d’iscrizione ad un corso di Photoshop, nella sostanza invece, dopo questo corso ti sembrerà di aver comperato una nuova fotocamera!
Per poter frequentare questo corso non devi avere particolari competenze di partenza. Molti professionisti e appassionati che hanno già frequentato questo corso sono concordi con Marianna Santoni nel dire che questo è probabilmente il corso ideale con il quale iniziare il proprio percorso formativo. Pur trattandosi di una lezione adatta anche ai principianti questo è un corso che è già stato seguito da molti fotografi professionisti, anche di fama mondiale.
Le tecniche spiegate sono compatibili con Photoshop (da CS1 a CC7) e Lightroom (dalla versione 2 alla 5) e con qualsiasi attrezzatura tu utilizzi per scattare… dalla reflex al dorso digitale, fino alle semplici fotocamere compatte low cost! Fortunatamente, per sbarazzarsi del rumore, non serve spendere una fortuna in attrezzatura!

Cosa potrai imparare

Impostazioni della fotocamera: teoria e tecnica del sensore, della nitidezza, del rumore e della gamma applicate allo scatto e alla post-produzione.

  • Approfondimento verticale sull’utilizzo delle fotocamere per imparare a sbarazzarsi una volta per tutte del rumore digitale, già in fase di scatto, anche a ISO elevati e senza spendere una fortuna in attrezzature;
  • Approfondimento per comprendere quali accorgimenti in fase di scatto possono incidere in modo determinante sulla nitidezza e la gamma di sfumature (luci, ombre e colori) che una fotocamera è in grado di restituire;
  • Approfondimento sulle impostazioni dei menu delle reflex che ci permettono di ottenere davvero il meglio dalle nostre fotocamere;
  • Tutte le tecniche per imparare ad “esporre sulla destra“. La tecnica può essere applicata sia da chi scatta esponendo manualmente, sia da chi affida alla fotocamera l’esposizione della scena con impostazioni P (program), A (priorità di diaframma), S/T (priorità di tempi);
  • Carrellata su tutti gli accorgimenti più importanti che in fase di scatto consentono di trarre il meglio dalla propria attrezzatura riducendo al minimo i tempi di post-produzione;
  • Carrellata di tecniche per la riduzione avanzata del disturbo in post-produzione con il minor danno possibile sui dettagli dell’immagine. La rimozione del disturbo sarà mostrata sia con Photoshop sia con software e plug-in di terze parti;
  • Approfondimento su tecniche avanzate di scatto ed esposizione specifiche per chi si occupa di fotografia notturna.

Esercitazioni pratiche in aula

Esercitazioni in aula per imparare subito a mettere in pratica quanto appreso durante la lezione.
N.B. Le diverse tecniche saranno applicate anche ad immagini fornite sul momento dai partecipanti.

Esempio

Foto scattate in Kenya nel 2008 in piena estate ad un soggetto con grandi differenze di stop tra le luci e le ombre. In situazioni come queste soggetti scuri (come il viso del kenyota) rischiano di incorrere nel rumore, mentre soggetti chiari (come la t-shirt che indossa) rischiano di bruciarsi e perdere dettagli. In situazioni come queste un'esposizione ottimale (studiata in base al sensore della propria fotocamera) permette di ottenere un'immagine nitida, priva di rumore e di perdita di dettagli anche a ISO elevati, perfino sulle aree più scure della foto.

Foto scattata in Kenya nel 2008 in piena estate ad un soggetto con grandi differenze di stop tra le luci e le ombre. In situazioni come queste soggetti scuri (come il viso del kenyota) rischiano di incorrere nel rumore, mentre soggetti chiari (come la t-shirt che indossa) rischiano di bruciarsi e perdere dettagli.
In situazioni come queste un’esposizione ottimale (studiata in base al sensore della propria fotocamera) permette di ottenere un’immagine nitida, priva di rumore e di perdita di dettagli anche a ISO elevati, perfino sulle aree più scure della foto.

Dettagli

Quando: 18 ottobre, 2013
Orario: 9:00 – 16:00 (indicativo)
Luogo: CSIA
Lingua: italiano (aggiornato)
Prezzo: CHF 200.- / 160 €

Accedi

Password dimenticata?

Creare un account?